Gfk: per il 28% degli italiani sì a meno privacy in cambio di sconti

Condividi:

societàIl 28% degli italiani è disposto a condividere i propri dati personali in cambio di un vantaggio immediato, come ad esempio una promozione esclusiva. Lo rileva un sondaggio di Gfk, che ha intervistato un campione internazionale di oltre 22mila persone.
Questa percentuale non varia tra uomini e donne, mentre emerge chiaramente come i più favorevoli alla condivisione dei dati siano i trentenni (32%), seguiti dalle fasce d’età 20-29 anni (31%) e 40-49 anni (30%). I meno favorevoli in assoluto sono gli over 60 con il 24%, mentre a sorpresa i più giovani sono quelli che esprimono maggiori perplessità: nella fascia d’età 15-19 anni ben il 31% degli intervistati si dichiara fortemente in disaccordo.
Altri paesi dove la percentuale di persone favorevoli è più alta della media sono il Messico (30%) e la Russia (29%).
I cinque paesi con le percentuali più alte di persone fermamente contrarie alla possibilità di condividere i propri dati sono Germania (40%), Francia (37%), Brasile (34%), Canada (31%) e Paesi Bassi (30%).

Condividi:
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *